Perché collezionare miniassegni

Perché collezionare miniassegni

Da bambino ho sempre avuto passione per le monete e le banconote, soprattutto per quelle estere.

Si badi bene: non per il loro valore, che certamente non capivo, ma per il fatto che erano tutte colorate e diverse tra loro, e qualcuna l’ho anche collezionata. C’era sempre l’amico del babbo, il cugino o il parente che per motivi di lavoro o di turismo si recava all’estero, e allora ogni tanto qualche soldino di metallo o qualche banconota di piccolo taglio me la riportavano, sapendo della mia passione.

Dunque, quando ti ritrovi a nove / dieci anni con una marea di carta moneta nazionale, da un mese all’altro, che circola in casa, nelle botteghe e un pò anche nelle tue tasche al posto delle monete da 50 e 100 lire, il fatto non può passare inosservato, e sicuramente ben si collega alla passione per la carta moneta che già da tempo avevo.

Fu così che iniziai a guardare meglio quei foglietti di carta colorata, spesso mezza spiegazzata e rattoppata con scotch trasparente, e dopo averli guardati iniziai a metterne da parte alcuni, e poi altri, finché non pensai di poterli collezionare.

Le collezioni però sottintendono due elementi base: la continuità della passione e la necessità di collezionare oggetti possibilmente in buono stato.

La prima c’era, la seconda no. Decisamente no.

Fu così che nell’estate del 1976, durante la vacanza estiva con la famiglia a Gatteo Mare, in riviera Adriatica, al mercato di paese c’era un signore che aveva un banco di numismatica e filatelia, e fu lì che il mio babbo mi comprò un raccoglitore ad anelli con buste trasparenti, per metterci i miniassegni che avevo collezionato. Tra l’altro mi ero sforzato di scegliere quelli in buono stato, non troppo maltrattati.

Però, oltre al raccoglitore, prima di tornare a casa mi comprò anche diverse serie di miniassegni, quasi tutte complete, che naturalmente posseggo ancora oggi, e che sono state la ragione per cui questo sito / blog sui miniassegni è stato creato, dopo ben 36 anni.

Un grazie grande così al babbo, che ora mi guarda da lassù.

Questo sito è anche in sua memoria.

L'autore
Flavio Pacini è un consulente di web marketing, appassionato di miniassegni dal 1975.

8 Comments:


  • By PIERO 14 Giu 2013

    io mi ritrovo con una collezione di circa 1400 pezzi, quasi tutti nuovi. secondo te sono commerciabili o non valgono niente?
    grazie e cordisali saluti.
    piero

  • By VINCENZO 15 Giu 2013

    buongiorno
    io ho circa 5000 miniassegni di varie bance e valore.
    quasi tutti fior di stampa.
    vorrei venderli ma non so a chi rivolgermi, mi da un suggerimento?
    saluti
    Vincenzo

    • By Flavio Pacini 29 Mag 2014

      Caro Vincenzo, grazie per averci scritto. Scusa per la risposta tardiva ma solo ora apro una nuova rubrica in questo sito per pubblicare le richieste come la tua.
      Puoi trovare qui la tua domanda, e mi auguro che qualcuno possa risponderti.
      Flavio

  • By anna 14 Lug 2013

    ciao flavio, premetto non sono una che colleziona monete e miniassegni..mi sono ritrovata in casa un miniassegno della banca popolare di novara di 100 lire dell’ anno 1976,poi delle monete italiane da 5lire,20 centesimi e 50 centesimi ,che partono dal 1940 41 42,1950…..volevo sapere se potrebbero avere un valore…grazie in anticipo.Anna

  • By Dario 18 Mag 2014

    Caro Flavio, mi è piaciuto leggerti, specialmente quando hai parlato di tuo papà…….
    Anche io colleziono mini assegni, anche a me sono sempre piaciuti, e visto che ho 45 anni, ho fatto tempo a vederli e usarli….
    Non è da tanto che mi sono deciso ad iniziare a aquistarli nei mercatini, da privati e anche on line………..Ma a questo punto, ti chiedo, per caso sai se esistono raccoglitori dedicati?

    Ciao e grazie

    Dario

    • By Flavio Pacini 29 Mag 2014

      Ciao Dario, grazie per quello che mi scrivi.
      Di raccoglitori ne esistono di diversi tipi, specialmente ad anelli e fogli mobili, che puoi trovare nei negozi di numismatica.
      In pratica sono quelli che usano anche per le banconote.
      Facci sapere poi come procede la tua collezione, e se vuoi manda qualche foto o scansione e la pubblichiamo nel blog.
      Un saluto.
      Flavio

Leave a Reply